MENU

Stai leggendo:

BALLO&BALLO. Fotografia e design a Milano, 1956-2005

3 min

MILANO FINO AL 3 NOVEMBRE 2024

BALLO&BALLO. Fotografia e design a Milano, 1956-2005

Il Castello Sforzesco presenta un centinaio di fotografie, oggetti di design, riviste d’epoca del più importante studio fotografico per la fotografia di design

Studio Ballo+Ballo, 1994, Parete divisoria “Cartoons”, Luigi Baroli per Baleri Italia, Compasso d’Oro 1994, negativo su pellicola ai sali d’argento, 10 x 13 cm, CAFMi, Archivio Ballo+Ballo

Studio Ballo+Ballo, 1994, Parete divisoria “Cartoons”, Luigi Baroli per Baleri Italia, Compasso d’Oro 1994, negativo su pellicola ai sali d’argento, 10 x 13 cm, CAFMi, Archivio Ballo+Ballo

Il Castello Sforzesco presenta la mostra “Ballo&Ballo. Fotografia e design a Milano, 1956-2005”, curata da Silvia Paoli. L’idea di una mostra nasce nel 2022, quando Marirosa Toscani Ballo dona al Civico Archivio Fotografico del Comune di Milano l’archivio dello Studio Ballo+Ballo, esito del lavoro di tutta una vita con il marito Aldo Ballo.

Nel 2023 il Civico Archivio Fotografico partecipa al Bando Strategia Fotografia promosso dal MIC con un progetto di valorizzazione dell’Archivio, che risulta vincitore, e dà così il via allo studio del progetto di mostra e del catalogo. Il percorso accoglie oltre un centinaio di fotografie dello studio Ballo+Ballo, alcuni oggetti di design, in prestito dall’ADI Design Museum e dalle Raccolte d’Arte Applicata del Castello Sforzesco, e alcuni oggetti originali appartenuti ai due fotografi, oltre a riviste d’epoca con cui i Ballo hanno collaborato e volumi contenenti loro fotografie.

Studio Ballo+Ballo, 1971, Poltrona “Joe”, Jonathan De Pas, Donato D’Urbino, Paolo Lomazzi per Poltronova negativo su pellicola ai sali d’argento, 13 x 18 cm, CAFMi, Archivio Ballo+Ballo

Studio Ballo+Ballo, 1971, Poltrona “Joe”, Jonathan De Pas, Donato D’Urbino, Paolo Lomazzi per Poltronova negativo su pellicola ai sali d’argento, 13 x 18 cm, CAFMi, Archivio Ballo+Ballo

Studio Ballo+Ballo, 1968, Giradischi “GA 45 POP”, Mario Bellini per Minerva diapositiva a colori, 18 x 13 cm, CAFMi, Archivio Ballo+Ballo

Studio Ballo+Ballo, 1968, Giradischi “GA 45 POP”, Mario Bellini per Minerva diapositiva a colori, 18 x 13 cm, CAFMi, Archivio Ballo+Ballo

Grazie alle videoinstallazioni di Studio Azzurro, che dialogano con le foto e gli oggetti in mostra nella Sala Viscontea, tutto ciò che è memoria e non poteva essere archiviato, diventa presente e tangibile, rendendo accessibili anche momenti, processi, esperienze di un “laboratorio” unico, lo Studio Ballo, ma anche di un’era conclusa, quella della fotografia analogica.

Aldo Ballo (Sciacca, 1928 – Milano, 1994) e Marirosa Toscani (Milano, 1931-2023) hanno iniziato la loro attività di fotografi sin dai primi anni Cinquanta. Marirosa frequenta il Liceo Artistico di Brera ma sin dal 1949 è una fotoreporter e lavora per il padre, Fedele Toscani (1909-1983).

Studio Ballo+Ballo, 1970, Poltrona “Tube Chair”, Joe Colombo per Flexform diapositiva a colori, 13 x 18 cm, CAFMi, Archivio Ballo+Ballo

Studio Ballo+Ballo, 1970, Poltrona “Tube Chair”, Joe Colombo per Flexform diapositiva a colori, 13 x 18 cm, CAFMi, Archivio Ballo+Ballo

Aldo frequenta lo stesso liceo, poi il Politecnico di Milano e lo Studio di Monte Olimpino, a Como, fondato da Marcello Piccardo e Bruno Munari e dedicato alla sperimentazione cinematografica. Nel 1956, con Marirosa, abbandona il reportage e aprono quello che diventerà il più importante studio fotografico per la fotografia di design, dove organizzazione, professionalità e competenza porteranno i Ballo a raggiungere livelli di assoluta eccellenza. Lo studio sarà anche luogo di formazione e crescita culturale per molti, “bottega” e “scuola” dove imparare un mestiere ma anche una modalità e uno stile di vita e di pensiero.

Studio Ballo+Ballo, 1959, Divano “D70”, Osvaldo Borsani per Tecno, stampa alla gelatina bromuro d’argento, 24 x 18 cm, CAFMi, Archivio Ballo+Ballo

Studio Ballo+Ballo, 1959, Divano “D70”, Osvaldo Borsani per Tecno, stampa alla gelatina bromuro d’argento, 24 x 18 cm, CAFMi, Archivio Ballo+Ballo

Lo Studio Ballo si pone così al centro dei fermenti e delle dinamiche culturali che caratterizzano l’evoluzione del design italiano, contribuendo in maniera determinante, con le loro immagini, alla sua affermazione a livello internazionale, consacrata dalla grande mostra tenutasi al MoMA di New York nel 1972, Italy: The New Domestic Landscape (a cura di Emilio Ambasz), le cui immagini in catalogo vengono affidate ad Aldo Ballo.

Studio Ballo+Ballo, 1970, Divano componibile “Safari”, Archizoom per Poltronova negativo su pellicola ai sali d’argento, 13 x 18 cm, CAFMi, Archivio Ballo+Ballo

Studio Ballo+Ballo, 1970, Divano componibile “Safari”, Archizoom per Poltronova negativo su pellicola ai sali d’argento, 13 x 18 cm, CAFMi, Archivio Ballo+Ballo

Studio Ballo+Ballo, 1981, “La nuova tavolozza, tutti i colori in campo”, Adriana Botti Monti per “Casa Vogue”, Salone del Mobile 1981, diapositiva a colori, 13 x 18 cm, CAFMi, Archivio Ballo+Ballo

Studio Ballo+Ballo, 1981, “La nuova tavolozza, tutti i colori in campo”, Adriana Botti Monti per “Casa Vogue”, Salone del Mobile 1981, diapositiva a colori, 13 x 18 cm, CAFMi, Archivio Ballo+Ballo

Scheda

Titolo: Ballo&Ballo. Fotografia e design a Milano, 1956-2005

Dove: Castello Sforzesco, Piazza Castello, 20121 Milano MI

Quando: fino al 3 novembre 2024

Orario: Da martedì a domenica, dalle 10:00 alle 17:30

Biglietti: intero 8,00 Euro, ridotto 6,00 Euro

Info: tel. 02.88463700 milanocastello.it mostraballoeballo.it

Potrebbe interessarti anche

Collezionismo

Estate antiquaria a Sarzana

Due appuntamenti importanti con l’antiquariato a Sarazana in agosto. Nella splendida cornice della Fortezza Firmafede e in Centro Storico Torna dal 9 al 18 agosto

Leggi Tutto »

Oppure registrati qui per usufruire della prova gratuita di 7 giorni

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni settimana le news del mercato dell’arte e del collezionismo, per essere informato su modifiche, cancellazioni o proroghe nelle date di mostre e appuntamenti, e per conoscere in anteprima le date dei vernissage.

©Realizzato da PS COMPANY srl

Sei interessato a conoscere gli eventi legati al mondo del collezionismo in Italia come mercatini, mostre-mercato, mostre d’arte e aste?
Abbonati per ottenere l’accesso a tutti i contenuti del sito.