MENU

Stai leggendo:

Walter Albini. Il talento, lo stilista

3 min

PRATO, FINO AL 22 SETTEMBRE 2024

Walter Albini. Il talento, lo stilista

Fondazione Museo del Tessuto celebra il percorso professionale di un protagonista della moda italiana tra la fine degli anni Sessanta e i primi anni Ottanta, attraverso l’esposizione di materiali grafici, abiti, accessori e tessuti

Ritratto di Walter Albini, 1973 ca. Foto: Archivio Alfa Castaldi

Ritratto di Walter Albini, 1973 ca. Foto: Archivio Alfa Castaldi

Walter Albini. Il talento, lo stilista” vuole offrire una rilettura di tutto il percorso professionale di un protagonista della moda italiana tra la fine degli anni Sessanta e i primi anni Ottanta, nata da un lungo lavoro di ricerca condotto dalle curatrici allo scopo di delineare un ritratto dello stilista, per molti quasi sconosciuto.

Per la prima volta la mostra affianca a materiali grafici – disegni, bozzetti, schizzi, fotografie, riviste di moda e documenti d’archivio – moltissimi abiti, accessori e tessuti spesso inediti e mai esposti, permettendo così di ricostruire l’intera storia creativa di Albini, dalle prime esperienze come illustratore e disegnatore di moda alle ultime collezioni degli anni Ottanta.

Walter Albini, 1972 Disegno per press release Matita, china, tempera su carta Collezione WA, P/E 1973 Museo del Tessuto, inv. n. 14.05.c104 Foto: Archivio Museo del Tessuto

Walter Albini, 1972 Disegno per press release Matita, china, tempera su carta Collezione WA, P/E 1973 Museo del Tessuto, inv. n. 14.05.c104 Foto: Archivio Museo del Tessuto

Walter Albini Disegno per campagna pubblicitaria su Vogue Italia, luglio - agosto 1981. Collezione A/I 1981-82. Inchiostro a china e tempera su carta. Museo del Tessuto, inv. n. 14.05.c111

Walter Albini Disegno per campagna pubblicitaria su Vogue Italia, luglio – agosto 1981. Collezione A/I 1981-82. Inchiostro a china e tempera su carta. Museo del Tessuto, inv. n. 14.05.c111

Punto di partenza per la realizzazione del progetto è stata la Collezione Walter Albini del Museo del Tessuto, acquisita grazie a una cospicua donazione di Paolo Rinaldi, collaboratore di Albini, pervenuta tra il 2014 e il 2016: un patrimonio che comprende oltre 1.700 oggetti tra bijou, bozzetti, disegni, fotografie, documenti, libri, abiti e tessuti appartenuti allo stilista, che documentano gli interessi, la creatività e la grande capacità progettuale dello stilista.

Walter Albini per Montedoro Collezione P/E 1971. Foto: Franco Bottino, Archivio Storico Fondazione Fiera Milano

Walter Albini per Montedoro Collezione P/E 1971. Foto: Franco Bottino, Archivio Storico Fondazione Fiera Milano

Una grande mostra che attraverso più di 300 oggetti – molti dei quali inediti – tra disegni, fotografie, bijou, tessuti e abiti, racconta oltre un ventennio di produzione di un pioniere assoluto del Made in Italy: stilista, padre nobile del prêt-à-porter e del total look.

La mostra si snoda in tutti gli spazi del museo, parallelamente alla carriera da stilista, approfondisce anche altri aspetti dell’estro creativo di Albini, come la passione per il teatro, per il cinema e per il design di interni

Vogue Italia, aprile 1971. Collezione P/E 1971, Walter Albini per Montedoro. Foto: Archivio Alfa Castaldi

Vogue Italia, aprile 1971. Collezione P/E 1971, Walter Albini per Montedoro. Foto: Archivio Alfa Castaldi

Nella sala delle collezioni storiche al piano terra saranno ripercorsi gli anni della formazione, dagli esordi come disegnatore per riviste di settore alle collezioni unitarie, passando per le collaborazioni con Baldini, Krizia, Billy Ballo, Cadette, Paola Signorini, Princess Luciana, Glans, Annaspina, Cole of California, Ideacomo, Montedoro, Diamant’s, Misterfox, Sportfox, Basile, Callaghan, Escargot (dal 1959 al 1972).

Al piano superiore, le creazioni a marchio WA presentate a Londra, Venezia e Roma tra il 1973 e il 1974, e capi della seconda linea Misterfox.

Infine, nell’ultima sala espositiva del primo piano, trovano spazio gli anni da 1975 al 1983 con l’Alta Moda, le collezioni realizzate in collaborazione con Trell, Mario Ferrari, Lanerossi e Lane Grawitz.

Walter Albini. Il talento, lo stilista” la cui importanza è attestata dal patrocinio della Camera Nazionale della Moda Italiana, si completa con un ricco catalogo edito da Skira.

Walter Albini, 1972 Disegno Matita, china, tempera, carboncino su carta Studio per groupage pubblicitario su Vogue Italia (ottobre 1972). Walter Albini per Basile, collezione A/I 1972/73 Museo del Tessuto, inv. n. 14.05.C096 Foto: Archivio Museo del Tessuto

Walter Albini, 1972 Disegno Matita, china, tempera, carboncino su carta Studio per groupage pubblicitario su Vogue Italia (ottobre 1972). Walter Albini per Basile, collezione A/I 1972/73 Museo del Tessuto, inv. n. 14.05.C096 Foto: Archivio Museo del Tessuto

Walter Albini per Diamant’s, collezione P/E 1971. Foto: Archivio Alfa Castaldi

Walter Albini per Diamant’s, collezione P/E 1971. Foto: Archivio Alfa Castaldi

Scheda:

Titolo: Walter Albini. Il talento, lo stilista

Dove: Museo del Tessuto, Via Puccetti 3 59100 Prato (PO)

Quando: fino al 22 settembre 2024

Orario: martedì- giovediì: 10-15, venerdì-sabato: 10-19, domenica: 15-19, lunedì chiuso

Biglietti: Intero: 10 euro, ridotto: 8 euro

Info: tel: +39 0574 611503 email: info@museodeltessuto.it museodeltessuto@pec.uipservizi.it

Potrebbe interessarti anche

Oppure registrati qui per usufruire della prova gratuita di 7 giorni

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere ogni settimana le news del mercato dell’arte e del collezionismo, per essere informato su modifiche, cancellazioni o proroghe nelle date di mostre e appuntamenti, e per conoscere in anteprima le date dei vernissage.

©Realizzato da PS COMPANY srl

Sei interessato a conoscere gli eventi legati al mondo del collezionismo in Italia come mercatini, mostre-mercato, mostre d’arte e aste?
Abbonati per ottenere l’accesso a tutti i contenuti del sito.