I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Il mercato dell’arte al tempo del Coronavirus

di Roberto Brunelli


img

Il Covid-19 è arrivato come un fulmine a ciel sereno nelle nostre vite e ha sconvolto l’impianto economico delle nazioni e ancor più a fondo ha radicalmente cambiato le nostre abitudini di vita e propensioni all’acquisto. 

L’incertezza di eventuali nuovi lockdown che potrebbero essere annunciati senza alcun preavviso ha messo gli operatori economici di fronte alla scelta se valga la pena o meno programmare la loro attività in funzione di fiere e o mostre che se non si potessero tenere vanificherebbero in toto o in larga parte i loro investimenti. 

Soprattutto quanto spendere in pubblicità e marketing sono le voci più difficili che i Galleristi, già segnati da mesi di chiusura forzata e affitti da onorare, devono mettere in conto per far tornare i bilanci. 

E’ lecito ipotizzare che in questa delicatissima fase socio-economica a fronte di bassi investimenti si possa ritenere economicamente più conveniente da parte degli addetti ai lavori la riscoperta di alcuni bravi artisti, anche delle ultime generazioni, dai più già conosciuti ma ultimamente finiti nel dimenticatoio non per loro demeriti ma per scelte commerciali diverse. 

Sarà infatti sufficiente rispolverarne il nome per farli facilmente tornare alla mente dei collezionisti senza la necessita di un massiccio battage pubblicitario. 

Naturalmente verranno privilegiati gli artisti con una produzione caratteristica e numericamente relativamente contenuta, con pochi/pochissimi lavori sul mercato secondario per scongiurare i rischi di vedersi subito riempirsene le aste e dei quali i Galleristi hanno già disponibili nei loro caveau diverse opere in molti casi di altissima qualità e magari già viste esposte in significative mostre personali e/o esposizioni collettive negli anni passati.


www.brunelliroberto.it

 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
SALE e PEPE Siamo la coppia più bella del mondo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Le signore dell’Arte. Storie di donne tra ‘500 e ‘600
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
DANTE Per seguir virtute e conoscenza
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Baci dal mondo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Giovanni Boldini. Il Piacere
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
I Macchiaioli. Una rivoluzione en plein air
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Arte e Musica dal Simbolismo alle avanguardie
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
De Chirico e la metafisica
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Frida Kahlo - Il caos dentro
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Savinio. Incanto e mito
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
COBO.M museo delle cucine Bompani
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Libri e manoscritti all’incanto al Ponte Casa d’Aste
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Le porcellane dei Duchi di Parma.
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
SOUVENIR REALI Non ha limiti la royal gadget mania
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Aurelio Amendola. Un’antologia. Michelangelo, Burri, Warhol e gli altri
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Carlo Mari. Io Milano. Aprile 2020.
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Fotografia Europea 2021
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Gallerie degli Uffizi. In 2 settimane quasi 20mila visitatori
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Nuove date per Pantheon, la fiera di collezionismo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Sotheby’s Londra. All’incanto un rarissimo ritratto del Pollaiuolo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Venduto a 300mila euro un dinosauro all’asta. E’ la prima volta in Italia
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Dopo 14 anni riapre il Mausoleo di Augusto
Leggi tutto...