I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Renato Casaro. L’ultimo cartellonista

Treviso, in tre sedi, celebra con una grande mostra il cartellonista che “firmò” i manifesti per i capolavori del cinema, da Cinecittà a Hollywood


img
PARTICOLARE DI: Cronaca di una morte annunciata, 1987, Italia, Francia, Drammatico, Originale. Archivio Casaro

Treviso, con una grande mostra in tre diverse sedi cittadine rende omaggio a Renato Casaro (Treviso, 1935), dal 6 novembre 2020 al 30 settembre 2021 presso il nuovo Museo Nazionale Collezione Salce - che per l’occasione apre nella ritrovata Chiesa di Santa Margherita, affiancando così l’altra sede del medesimo Museo - al Complesso di San Gaetano e dal 6 novembre 2020 al 28 febbraio 2021 pressi i Musei Civici di Santa Caterina.

Casaro è considerato come l’ultimo dei grandi cartellonisti. Di quegli artisti cioè che sapevano trasporre l’anima di un film in un manifesto. Non utilizzando l’immagine fotografica di un personaggio o di un scena ma disegnandola. Il tutto mentre il film era ancora in lavorazione, potendo contare solo su qualche fotografia di scena e su un formidabile intuito comunicativo.

A curare la mostra e il catalogo sono Roberto Festi e Eugenio Manzato, con Maurizio Baroni, vale a dire tre specialisti del settore. Che hanno analizzato l’enorme archivio di Casaro (più di mille i manifesti e le locandine da lui realizzate per il cinema), selezionando testimonianze di un percorso artistico durato oltre 50 anni. 

Ricorrendo anche al mercato per acquisire e restaurare opere destinate, in mostra, a colmare delle lacune nella documentazione della sua straordinaria vicenda creativa.


img
PARTICOLARE DI: Lo chiamavano Trinità, 1970, Italia. Western, Originale. Archivio Casaro

Il sodalizio di Casaro con il cinema era iniziato quando, ancora ragazzo, creò le grandi sagome, pezzi unici dipinti a mano, che venivano collocate all’ingresso del Cinema Teatro Garibaldi e del Cinema Esperia di Treviso. A 19 anni, nel 1954, parte per Roma e trova lavoro nello studio di Augusto Favalli dove rimane per circa un anno e mezzo imparando le tecniche e i “trucchi del mestiere”. E’ del ’55 il suo primo manifesto ufficiale per Criminali contro il mondo. Poi, sempre a Roma, nel 1957, apre uno studio a proprio nome.
Artigiano di genio, misurò la sua arte con quanto Cinecittà e il cinema internazionale andavano proponendo. Via via il suo stile conquistò grandi registi e Hollywood: Jean-Jacques Annaud, Dario Argento, Marco Bellocchio, Ingmar Bergman, Bernardo Bertolucci, Luc Besson, John Boorman, Tinto Brass, Liliana Cavani, Francis Ford Coppola, Milos Forman, Costa Gavras, Pietro Germi, Claude Lelouch, Ugo Liberatore, Sergio Leone, Sidney Lumet, Anthony Mann, Mario Monicelli, Francesco Rosi, Alberto Sordi, John Sturges, Giuseppe Tornatore, Francois Truffaut, Carlo Vanzina, Carlo Verdone…
La mostra documenta 170 film, dei mille e più per i quali egli lavorò. E lo fa partendo dal “prodotto finito”, ovvero dai manifesti a due e quattro fogli, destinati alle sale cinematografiche o all’affissione. Sono oltre un centinaio i pezzi selezionati e restaurati per l’occasione. 


img
PARTICOLARE DI: Amadeus, 1984, USA, Drammatico, Originale. Archivio Casaro


•LA MOSTRA: “Renato Casaro” - TREVISO,  Museo Nazionale Collezione Salce, Chiesa di Santa Margherita, Museo Nazionale Collezione Salce, Complesso di San Gaetano, Musei Civici di Santa Caterina - dal 6 novembre al 31 settembre 2021- INFO:  Collezione Salce www.collezionesalce.beniculturali.it; Musei Civici di Treviso www.museicivicitreviso.it

 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
PER IL COLLEZIONISTA Storia della scheda telefonica italiana
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
6/900 Da Magnasco a Fontana. Dialogo tra Collezioni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Orazio Gentileschi. La fuga in Egitto e altre storie
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Tiepolo. Venezia, Milano, l’Europa
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Michelangelo. divino artista
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Raffaello. L’invenzione del divino pittore
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Inclusa Est Flamma. Ravenna 1921: il Secentenario della morte di Dante
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
I Macchiaioli. Capolavori dell’Italia che risorge
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
LA SCAPIGLIATURA. Una generazione contro
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Van Gogh. I colori della vita
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Divine e Avanguardie. Dalle icone a Malevich e Goncharova, le donne nell’arte russa
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
André Derain
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Ottone Rosai
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Andy Warhol “SUPER POP” Through the Lens of Fred W. McDarrah”
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
FUTURO. Arte e società dagli anni Sessanta a domani
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Manolo Valdés. Le forme del tempo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Alfred Hitchcock. Nei film della Universal Pictures
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’archivio animato. Lavori in corso
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
6/900 Da Magnasco a Fontana. Dialogo tra Collezioni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mollino / Insides. Enoc Perez, Brigitte Schindler, Carlo Mollino
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Prima, donna. Margaret Bourke-White
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Paolo Ventura. Carousel
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
TEFAF online
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
All’incanto i gioielli di Moira Orfei
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Resoconti d’asta. Da Bolaffi gioielli e orologi superano i 2 milioni di euro
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Articoli di fermodellismo e modellismo statico e dinamico all’incanto
Leggi tutto...