I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Uno sguardo alle raffinate usanze del passato

Argenti preziosi a Torino. Opere degli argentieri piemontesi del Settecento e dell’Ottocento nelle collezioni di Palazzo Madama. Nella Sala Atelier dal 19 marzo al 28 settembre 2020


Attenzione!! MUSEI CHIUSI Fino a venerdì 3 aprile Palazzo Madama, la GAM e il MAO sono chiusi


img
PARTICOLARE DI: Giovanni Damodè, Paiola - 1740 – 1750 circa - Palazzo Madama – Museo Civico d’Arte Antica, Torino

La storia dell’argenteria in Piemonte dal primo Settecento alla fine dell’Ottocento, viene raccontata a Palazzo Madama in occasione della mostra Argenti preziosi, allestita in Sala Atelier dal 19 marzo al 28 settembre 2020.

L’esposizione propone una selezione di lavori d’argento dalle collezioni di Palazzo Madama partendo dall’illustrazione delle tecniche di lavorazione del metallo, duttile e malleabile, con uno sguardo al passato, che enuclea tra le collezioni del museo la migliore produzione anche dei secoli precedenti: dai cucchiai romani all’oreficeria medievale, dalle coppe rinascimentali alla filigrana barocca, per arrivare al Seicento e ai sistemi di controllo fissati dalla corte sabauda per garantire al compratore il valore e la qualità degli oggetti. La normativa piemontese più antica risale al 1476, ma si deve a Maria Giovanna Battista di Savoia Nemours l’editto del 1677, che regolamenta rigidamente l’attività dell’Università degli Orefici della città di Torino.



I lavori esposti offrono al visitatore una panoramica sull’argenteria da tavola, con posate, zuppiere, caffettiere, teiere, cioccolatiere e alcune delle espressioni più tipiche dell’argenteria piemontese come le paiole, ovvero le tazze da puerpera, dono prezioso che il marito faceva alla moglie per farle sorseggiare il primo brodo dopo il parto. Altro oggetto caratteristico della nostra produzione è la zuccheriera, legata al consumo del caffè: lo zucchero era merce preziosa, importata dalle Americhe soprattutto attraverso il commercio inglese, venduta dagli speziali a caro prezzo come medicina e utilizzata per sciroppi, impacchi e eteroclismi. L’uso come dolcificante era appannaggio dei ricchi, in alternanza al miele, e gli argentieri di tutta l’Europa facevano a gara per realizzare contenitori degni di questo raro e raffinato prodotto.

img
PARTICOLARE DI: Bartolomeo Minutto, Coppia di candelieri - 1760 – 1770 circa - Palazzo Madama – Museo Civico d’Arte Antica, Torino

Da segnalare i grandiosi disegni di Giovanni Battista Boucheron per progetti di centrotavola, lampade pensili, brocche e candelieri, che trasferiscono sulla carta, attraverso la penna e l’acquerello, l’effetto raffinato delle oreficerie, dimostrandosi in linea con la moda romana dell’apparato, collocato al centro della tavola in occasioni particolari, e con il più aggiornato gusto parigino Louis XVI diffuso a Torino dagli anni Settanta del Settecento.


img
PARTICOLARE DI: Giovanni Battista Boucheron, Disegno per centrotavola di Vittorio Amedeo III di Savoia con putti e trofei di caccia - 1776 - Palazzo Madama – Museo Civico d’Arte Antica, Torino


•LA MOSTRA: “Argenti preziosi. Opere degli argentieri piemontesi del Settecento e dell’Ottocento nelle collezioni di Palazzo Madama” - TORINO, Palazzo Madama, Sala Atelier - dal 19 marzo al 28 settembre 2020 - INFO: tel. 011.4433501 - www.palazzomadamatorino.it

 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Women. Un mondo in cambiamento
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
PhotoAnsa 2019
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Memoria e passione. Da Capa a Ghirri
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Rare pitture. Da Guercino a Mattia Preti a Palma il Giovane
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La riscoperta di un capolavoro. Il Polittico Griffoni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
I marmi Torlonia. Collezionare capolavori
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Viaggio oltre le tenebre. Tutankhamon Real Experience®
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Giambattista Piranesi. Visioni di un architetto senza tempo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Tutankhamon: viaggio verso l’eternità
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Ligabue e Vitaloni. Dare voce alla natura
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’ultimo romantico
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Monet e gli Impressionisti. Capolavori dal Musée Marmotton Monet, Parigi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Banksy a visual protest
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Carla Accardi. Contesti
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Franco Guerzoni. L’immagine sottratta
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Disney. L’arte di raccontare storie senza tempo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
A Bologna nasce il museo dei videogiochi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Robot. The Human Project
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Argenti preziosi. Opere degli argentieri piemontesi del Settecento e dell’Ottocento 
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mogano Ebano Oro! Interni d’arte a Genova nell’Ottocento
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Stile Milano. Storie di eleganza
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Rinviato ad aprile il Mercanteinfiera
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
A Reggio Emilia tra libri antichi e prime edizioni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Addio a Ulay, compagno storico di Marina Abramovic
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mercanteinfiera torna ad ottobre
Leggi tutto...