I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

BATMAN ottant’anni e non sentirli

ANNIVERSARIO La storia del ricchissimo uomo d’affari che si traveste da pipistrello per combattere il crimine non ha mai smesso di appassionare dal 1939. Abbiamo intervistato Darren Maxwell, possessore di una delle più importanti raccolte australiane dedicate al supereroe


img
PARTICOLARE DI: badge, magneti e portachiavi prodotti per Batman

Batman, il supereroe più amato di tutti i tempi, compie ottant’anni. Un anniversario importante atteso dai molti collezionisti che in questo 2019 si incontrano in raduni d’eccezione per celebrare l’icona che dal 1939 non ha mai smesso di appassionare. Ideato dal duo Bob Kane e Bill Finger, l’uomo pipistrello è sempre stato seguitissimo sui fumetti prima e sugli schermi poi. La storia di questo ricchissimo uomo d’affari che si traveste da pipistrello per combattere il crimine, la conoscono ormai tutti, ma questo non impedisce ai tanti appassionati di continuare a sognare seguendo le sue molteplici avventure. A raccontarci la sua collezione è Darren Maxwell possessore di una delle più importanti raccolte australiane dedicate a questo supereroe



Darren, la sua passione per Batman è iniziata quando era ancora un bambino. Quando ha deciso di collezionare oggetti e gadget dedicati a questo personaggio?
L’amore per questo supereroe è arrivato da piccolo. Spesso tra amici veniva fatta la solita domanda “tu chi preferisci: Batman o Superman?”. La mia risposta è sempre stata “l’uomo pipistrello” e questo perché adoravo sia la fortunata serie TV di Batman degli anni Sessanta sia i vecchi serial cinematografici degli anni Quaranta. Tuttavia ho incominciato a collezionare oggetti dedicati a questo personaggio solamente dopo il 1989, quando è uscito il nuovo film di Batman del regista Tim Burton con Michael Keaton – Batman –, Jack Nicholson – Joker – e Kim Basinger – Vicki Vale –; ne rimasi davvero conquistato. Allora avevo ventidue anni, lavoravo presso un negozio e il mio stipendio mi consentiva di poter acquistare i prodotti in circolazione. Ho cercato di limitarmi, ma il desiderio di possedere tutto è stato più forte. Sono diventato, così, un vero collezionista.

img
PARTICOLARE DI: raccolta di action figures di Batman

Che cosa comprende esattamente la sua raccolta?
Come nuovo collezionista la strada giusta da intraprendere sarebbe stata quella di concentrarmi su tutta la merce dedicata a Batman prodotta tra gli anni Sessanta e Settanta. Purtroppo questi oggetti già allora erano al di fuori della mia portata, perché eccessivamente costosi. Per questo motivo la maggior parte della mia collezione comprende pezzi realizzati a partire dal 1989.
Tuttavia in raccolta sono riuscito ad inserire qualche esemplare importante e significativo antecedente a questa data. Possiedo anche delle vere e proprie chicche, oggetti insoliti rispetto alle più consuete action figures o Batmobiles.


img
PARTICOLARE DI: Forse la Batmobile più rara al mondo, quella di cioccolatato. conservata nel frigorifero del collezionista dal 1992.

Nonostante il mondo di Batman comprenda anche atri personaggi come Robin, Catwoman, Joker, Pinguino, lei non ha esteso la sua collezione anche a questi. Come mai?
Credo che la mia sia la vera collezione di Batman, poiché ho concentrato tutte le mie risorse solo su questo supereroe. Non mi interessava estendere ad altri personaggi. Molti potranno pensare che la mia sia una collezione incompleta, perché non possiedo neanche uno dei “cattivi”, ma per me ha una sua logica così.

Osservando la sua collezione balza agli occhi il fatto che ogni esemplare sia custodito nella scatola originale, mai aperta. Questo perché così facendo i pezzi mantengono più alte le loro quotazioni?
Fin dall’inizio ho pianificato di lasciare ogni pezzo all’interno della confezione originale, perché consideravo ogni acquisto un investimento a lungo termine. Ho comunque avuto un paio di false partenze: all’inizio, nel 1989, quando non sapevo ancora di diventare collezionista ho comprato un calendario e un gioco da tavolo che ho aperto; sono le uniche due eccezioni. Dopo ho conservato integralmente ogni pezzo. Sicuramente questo porta ad aumentare la quotazione del singolo esemplare, già allora – infatti – si poteva osservare quanto i prezzi degli articoli di Star Wars degli anni Settanta conservati integralmente fossero saliti alle stelle in soli undici anni.


img
PARTICOLARE DI: Gelatine di Batman e cioccolatini alla crema, ancora in confezione da oltre trent’anni e accuratamente conservate dal collezionista

Qual è il suo numero uno?
In realtà non ricordo, potrebbero essere i due bicchieri di plastica che ho preso al cinema quando sono andato a vedere il film di Tim Burton. Come le dicevo all’inizio non pensavo di diventare un collezionista e così non sono stato molto selettivo sulla qualità degli oggetti comprati.

Quest’anno ricorre l’Ottantesimo anniversario di questo iconico supereroe, nato nel 1939. Immagino che i pezzi dei primi anni siano molto rari e soprattutto raggiungeranno delle quotazioni importanti…
Assolutamente. Non c’è dubbio che chiunque abbia una collezione di questi oggetti vintage sia seduto su una miniera d’oro. Ovviamente devono avere certe caratteristiche ed essere ben conservati. Molti giornalisti spesso mi chiedono quale sia l’oggetto più prezioso che possiedo e la mia risposta ironica, è sempre stata “gli articoli degli anni Sessanta e Settanta, che non ho”.


img
PARTICOLARE DI: Il telefono Batmobile.

Batman, nasce come protagonista di una serie di storie a fumetti pubblicate negli Stati Uniti dalla DC Comics. Addirittura una copia dell’albo di esordio dell’Uomo Pipistrello, il numero 27 della testata Detective Comics del maggio 1939, ha raggiunto una quotazione inimmaginabile che supera il milione di dollari. Anche lei colleziona i fumetti di Batman?
So che questo potrà infastidire molti collezionisti, ma no non mi sono mai interessato a questi. Ho alcuni dei romanzi grafici di Batman, ma questo è tutto. Il collezionismo dei fumetti è un’altra storia, è estremamente difficile rimanere al passo, perché in tutto il mondo ne vengono prodotte diverse edizioni che continuano ancora oggi. Per esempio negli anni Novanta, ve ne erano almeno otto diversi e tutti pubblicati contemporaneamente.


img
PARTICOLARE DI: raccolta di action figures di Batman

Secondo lei quali sono i pezzi più rari che non dovrebbero mancare in una raccolta?
Per chi ha la possibilità, sicuramente gli oggetti usciti tra gli anni Sessanta e Settanta. Ancora più rari sono quelli più vecchi risalenti agli anni Quaranta. Tra questi avere una Corgi Batmobile del 1966 nella sua scatola originale è di sicuro il top. Di queste automobili se ne trovano parecchie e anche io ne possiedo due in collezione, ma riuscirne a reperire una nella sua scatola sigillata sarebbe un bel colpo.

Quali i pezzi più rari della sua collezione?
Credo i miei gelati Batman e la Batmobile di cioccolato, sarei davvero sorpreso di trovarli in altre raccolte. Se parliamo di pregio, invece, sicuramente la Batmobile motorizzata di latta color oro.


img
PARTICOLARE DI: Panoramica di una parte degli espositori che conservano la collezione

Quando lei ha incominciato la sua raccolta, Ebay ancora non esisteva. Dove ha reperito la maggior parte dei suoi esemplari?
Ho acquistato prevalentemente nei negozi, da altri collezionisti o rivenditori ufficiali. Spesso molti oggetti mi sono stati regalati.
Non nego che appena è nato Ebay anche io non ho resistito alla tentazione di acquistare qualche pezzo online.

Oggi non compra più oggetti per ampliare la sua collezione, ma quelli che possiede li custodisce gelosamente. Come mai si è fermato? A distanza di anni ci sono ancora degli esemplari che l’attirano e che vorrebbe acquistare?
Quando ho cominciato la raccolta ero ossessionato dall’idea di comprare nuovi pezzi, per me era diventato davvero un chiodo fisso.
Nel 1997 è uscito il film Batman e Robin e io ne rimasi completamente deluso. Così ho deciso di non acquistare più nulla.
Tuttavia qualche volta mi è capitato di non resistere e l’ultimo acquisto risale al 2010.


img
PARTICOLARE DI: L’oggetto più prezioso della collezione: la Batmobile di latta. Nota come l'auto di colore oro, anche se la sua scatola è di colore blu.

Dove conserva la sua raccolta?
Nel 2003 mi sono trasferito in una casa nuova e un’intera stanza è stata completamente assegnata alla raccolta.
Finalmente sono riuscito ad esporla visto che per diversi anni era rimasta chiusa in scatola!


img
PARTICOLARE DI: L’oggetto più prezioso della collezione: la Batmobile di latta. Nota come l'auto di colore oro, anche se la sua scatola è di colore blu.
 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
L’Italia prima dei cellulari - La moneta telefonica dal 1880 ad oggi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Taddeo Di Bartolo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Raffaello
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Ulisse l’Arte e il Mito
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Sfida al Barocco. Roma Torino Parigi 1680 - 1750
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Michelangelo e i Medici attraverso le carte dell’archivio Buonarroti
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’atelier di Leonardo e il Salvator Mundi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Migrating Objects: arte dall’Africa,dall’Oceania e dalle Americhe nella Collezione Peggy Guggenheim
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Carlo Fornara e il Divisionismo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Storie del Novecento in Toscana
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Jim Dine
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La collezione Farina. Arte e Avanguardia a Ferrara 1963-1993
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Tomás Saraceno. Aria
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Giannetto Cimurri: il masseur e le bici dei suoi campioni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mode nel mondo: i vestiti raccontano la vita dei popoli
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Alberto Sordi 1920 – 2020
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Jacques Henri Lartigue
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Helmut Newton. Works
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Uniform into the work/out of the work. La divisa da lavoro nelle immagini di 44 fotografi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Finarte. Il 2019 si chiude con una crescita del +40%
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Ponte casa d’Aste. Un anno da record per l’arte moderna e contemporanea
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Leonardo filatelista a Torino
Leggi tutto...