I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Meglio non rischiare! Storia e comunicazione delle polizze assicurative

Sette secoli di assicurazione in mostra a Parma, APE Parma Museo, dall’11 ottobre 2019 al 15 gennaio 2020


img
PARTICOLARE DI: Manifesto di Briot per la Amicale des Mobilisés de l'Assurance, Parigi, 1933

Dall’11 ottobre 2019 al 15 gennaio 2020, APE Parma Museo, ospita la mostra Ond’evitar tegole in testa! Sette secoli di assicurazione che ripercorre le tappe fondamentali del fenomeno assicurativo, dal Medioevo a oggi. L’esposizione presenta 280 pezzi, tra cui 94 manifesti di compagnie italiane e straniere dalla seconda metà dell’Ottocento agli anni ’70 del Novecento, 120 targhe incendio prodotte tra Ottocento e Novecento. E ancora 40 preziosi testi antichi, tra cui il manoscritto quattrocentesco di San Bernardino, e 26 polizze assicurative dalla metà del Trecento al Novecento. Il materiale proviene interamente dalla Fondazione Mansutti di Milano, che conserva una collezione specialistica, unica al mondo, sulla storia dell’assicurazione. Il percorso espositivo si snoda seguendo due temi ben definiti. Nel primo, si analizza lo sviluppo dell’assicurazione, fenomeno socio-economico nato in Italia a metà del Trecento, grazie all’intuizione di mercanti fiorentini e genovesi che portò alla creazione del “contratto assicurativo”.



La mostra si apre proprio con la polizza di assicurazione più antica a noi pervenuta, stilata da un notaio genovese il 18 febbraio 1343, proveniente dall’Archivio di Stato di Genova. Gli scambi commerciali marittimi con l’Estremo Oriente si erano sviluppati a tal punto da ritenere indispensabile trovare il modo di contenere i rischi per non annullare il guadagno ottenuto con viaggi tanto avventurosi. Con il “contratto assicurativo” si trasferiva il rischio della perdita di un carico o della stessa nave ad altri che fossero disposti a prenderlo su di sé al fine di ottenere, a loro volta, un’analoga copertura per le loro spedizioni. Questa pratica si diffuse per tutto il Quattrocento, tanto da diventare vitale per il commercio. La seconda parte della mostra segue l’evoluzione stilistica della grafica pubblicitaria assicurativa, attraverso manifesti, stampati nell’arco di oltre un secolo, dalla seconda metà dell’Ottocento alla prima metà del secolo scorso.

img
PARTICOLARE DI: Frontespizio del trattato De Iustitia et iure di Leonardo Lessio, Anversa, 1632

Le compagnie assicurative non rimasero indifferenti a questa nuova forma di comunicazione pubblicitaria al punto che incaricarono alcuni dei più famosi artisti dell’epoca di reclamizzare i loro prodotti. La rassegna propone una ricca e inedita selezione di manifesti, creati da cartellonisti e artisti di talento e fama, quali Umberto Boccioni, Adolf Hohenstein, Marcello Dudovich, Leopoldo Metlicovitz, Federico Seneca, Erberto Carboni e molti altri. Molte sono le curiosità disseminate lungo il percorso espositivo. Tra queste, la polizza che Ernest Hemingway stipulò contro l’incendio e i cicloni, per la sua casa cubana all’Havana. O ancora quella che Marilyn Monroe stipulò contro il rischio d’incidenti automobilistici pochi mesi prima della sua morte.


img
PARTICOLARE DI: Polizza emessa nel 1962 dalla compagnia americana The Travelers a copertura dei danni arrecati a terzi, persone o cose, dall’uso di qualsiasi tipo di autovettura presa a noleggio dall'attrice Marilyn Monroe


•LA MOSTRA: “Ond’evitar tegole in testa! Sette secoli di assicurazione” - PARMA, APE Parma Museo - dall’11 ottobre al 15 gennaio 2020 - INFO: tel. 0521.2034 - www.apeparmamuseo.it

 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Batman - la collezione di Darren Maxwell
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Emozione barocca. Il Guercino a Cento
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’enigma del reale. Ritratti e nature morte dalla Collezione Poletti e dalle Gallerie NazionaliBarberini Corsini
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Bernardo Strozzi (1582/1644). La conquista del colore
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Canova e Thorvaldsen. La nascita della scultura moderna
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Il tempo di Giacometti da Chagall a Kandinsky. Capolavori dalla Fondazione Maeght
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Incontro e abbraccio nella Scultura del Novecento da Rodin a Mitoraj
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Divisionismo, la rivoluzione della luce
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
De Nittis e la rivoluzione dello sguardo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Dagli Impressionisti a Picasso. Capolavori della Johannesburg Art Gallery
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Andy Warhol
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Botero
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Joan Miró. Il linguaggio dei segni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Guerriere del Sol Levante
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
I Love Lego
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
NOI...non erano solo canzonette
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Raphael Ware. I colori del Rinascimento
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Enigma Pinocchio - Da Giacometti a LaChapelle
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Il maestro è nell’anima. Lorenzo Riva
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Asta record per un quadro di Cimabue
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Aste Pandolfini. 12,5 milioni per il tesoro di Tanzi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Casa d’aste Little Nemo. Un’asta speciale per i 30 anni di attività
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Vintage ai Carraresi. Mostra mercato del Vintage e del modernariato
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
C’era una volta.. il libro
Leggi tutto...