I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Un anno all’insegna del GENIO 

Nel 2019 si celebrano i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, scomparso il 2 maggio 1519. Fittissimo il programma di eventi, mostre e iniziative culturali che ricorderanno il genio del Rinascimento in tutto il paese, sotto la guida del Comitato per l’anno di Leonardo da Vinci 


img
PARTICOLARE DI: Leonardo da Vinci (1452-1519) Autoritratto num.15571 - Torino, Biblioteca Reale © 2018. Foto Scala, Firenze

Ecco alcuni dei tanti appuntamenti che verranno proposti nel corso dell’anno.

MILANO 

Alla Veneranda Biblioteca Ambrosiana quattro mostre celebrano il genio di Leonardo Da Vinci a 500 anni dalla sua scomparsa. L’anno leonardiano dell’Ambrosiana si è aperto il 18 dicembre 2018 con una esposizione in due tempi, della durata di tre mesi ciascuno, che presenta nel suo complesso 46 fogli, scelti tra quelli più famosi e importanti del Codice Atlantico, il vero “tesoro leonardiano” dell’Ambrosiana, in grado di ripercorrere la carriera dell’artista nella sua quasi totalità, dai giovanili anni fiorentini, fino all’ultimo periodo trascorso in Francia al servizio di Francesco I.

In particolare, la rassegna I segreti del Codice Atlantico. Leonardo all’Ambrosiana, si concentrerà su quei fogli che conservano i disegni più affascinanti che Leonardo ebbe modo di elaborare con la perizia artistica che universalmente gli è riconosciuta. Il Codice Atlantico è la collezione leonardiana più importante e completa al mondo; in esso si mescolano tutte le discipline coltivate dal grande genio di Vinci dagli anni giovanili fino a poco prima della morte: l’architettura e l’idraulica, la medicina e l’ottica, la meccanica e l’urbanistica, la geometria e l’astronomia, l’anatomia e le diverse arti figurative. La prima parte della mostra, visitabile fino al 17 marzo 2019, si apre con i disegni di Leonardo legati in modo specifico alla città di Milano, l’esposizione prosegue con alcuni studi prospettici e progetti di carattere architettonico-militare, oltre ad alcuni fogli che conservano bellissimi disegni di armi belliche.



La seconda parte – dal 19 marzo al 16 giugno 2019– proporrà alcuni progetti per macchine belliche, ma si concentrerà in modo particolare sugli studi d’ingegneria civile. La terza rassegna, Leonardo in Francia. Disegni di epoca francese dal Codice Atlantico, dal 18 giugno al 15 settembre 2019, curata da Pietro C. Marani, approfondirà gli ultimi anni di attività del maestro, attraverso una selezione di 23 fogli dal Codice Atlantico databili al soggiorno francese di Leonardo, presso la corte di Francesco I. L’anno leonardiano alla Biblioteca Ambrosiana termina con la mostra Leonardo e il suo lascito: gli artisti e le tecniche, curata da Benedetta Spadaccini, in programma dal 17 settembre 2018 al 12 gennaio 2020, dedicata ai disegni realizzati da Leonardo e dagli artisti della sua cerchia.
Castello Sforzesco: eccezionale testimonianza della presenza di Leonardo da Vinci (1452-1519) alla corte sforzesca, la Sala delle Asse è l’ambiente più illustre del Castello. Grazie alla apertura straordinaria sarà possibile ammirare da vicino lo straordinario lavoro di Leonardo, la cui attività decorativa fu portata a termine nel 1498. Dalle passerelle saranno visibili i lavori di restauro appena conclusi e le tracce di disegno preparatorio con carbone a secco o pennello, raffiguranti sfondi paesaggistici di grande suggestione.

img
PARTICOLARE DI: Leonardo da Vinci (1452-1519) Codice Atlantico Foglio 106 recto - Garzatrice meccanica orizzontale continua ©Veneranda Biblioteca Ambrosiana

La mostra “Leonardo e la Sala delle Asse tra Natura, arte e scienza”, dal 16 maggio al 18 agosto 2019, presenterà alcuni fogli molto importanti per comprendere la complessa elaborazione dell’iconografia leonardesca, in dialogo con suggestioni di altri importanti artisti italiani ed europei, tra cui spicca Albrecht Dürer.
Dal 2 maggio 2019 al 2 gennaio 2020 un percorso multimediale, allestito nella Sala delle Armi, condurrà il visitatore in un viaggio spazio-temporale nella Milano rinascimentale vista con gli occhi di Leonardo. 
Palazzo Litta, dove un tempo sorgeva la residenza di Leonardo a Milano, presenterà per il prossimo autunno “La corte del gran maestro. Leonardo da Vinci, Charles d’Amboise il quartiere di Porta Vercellina”, per ricostruire attraverso materiale storico inedito l’aspetto del quartiere ai tempi di Leonardo. 
Palazzo Reale parteciperà alle celebrazioni con due importanti eventi. La mostra “Il meraviglioso mondo della natura prima e dopo Leonardo”, in programma dal 4 marzo al 23 giugno 2019, seguirà le tracce dell’eredità leonardesca fino al 1570-
“La cena di Leonardo per Francesco I: un capolavoro in seta e argento”, è il titolo della seconda mostra, in programma dal 7 ottobre 2019 al 23 gennaio 2020. Per la prima volta dopo il restauro viene esposta una delle primissime copie del Cenacolo di Leonardo. L’opera, di proprietà dei Musei Vaticani, è stata realizzata ad arazzo tra il 1505 e il 1510 su commissione di Luisa di Savoia e Francesco Duca d’Angoulême, poi re Francesco I di Francia.
La Cripta di San Sepolcro, dal 1 marzo al 30 giugno 2019, ospita Leonardo & Warhol in Milano. The genius experience. Un lungo viaggio nel tempo, dalla Milano del Quattrocento a quella verticale dei nostri giorni.  Un itinerario di sei secoli accompagnati da Leonardo da Vinci e Andy Warhol, due protagonisti delle loro rispettive epoche che hanno avuto in Milano un loro punto di incontro, seppur a quattro secoli di distanza.


img
PARTICOLARE DI: Leonardo da Vinci (1452-1519) Codice di Madrid I Trattato di estetica e meccanica, 1493/97 - Foglio 67 verso - Filatoio multiplo ad alette mobili © Biblioteca nazionale di Spagna, Madrid 

FIRENZE 
Il Museo Galileo ha in calendario un fitto programma di eventi. Oltre ai tanti riferimenti all’ingegno del grande Maestro che faranno parte delle celebrazioni, segnaliamo il convegno dal titolo Leonardo: Decodificare i codici di Leonardo (10-12 ottobre 2019), la mostra dal titolo Leonardo e i suoi libri. La biblioteca del genio universale (6 giugno – 22 settembre 2019) e la mostra Leonardo e il moto perpetuo (10 ottobre 2019 – 12 gennaio 2020).
A Palazzo Vecchio dal 25 marzo al 24 giugno 2019 si terrà la mostra Leonardo e Firenze, mentre dal 13 settembre al 15 dicembre 2019 presso il complesso di Santa Maria Novella nell’ Ex- refettorio si svolgerà la mostra Leonardo da Vinci e la botanica.


img
PARTICOLARE di: The Last Supper di Andy Warhol - esposizione “Leonardo & Warhol in Milano. The genius experience” Cripta di San Sepolcro

VINCI (FI)
A Vinci dal 15 aprile al 15 ottobre 2019 la mostra Leonardo da Vinci. Alle origini del Genio,  ruota attorno al disegno originale di Leonardo, Paesaggio 8P, datato 5 agosto 1473, conservato presso il Gabinetto dei Disegni e delle Stampe delle Gallerie degli Uffizi di Firenze già identificato quale veduta del Valdarno Inferiore e della Valdinievole. Da questa prima opera conosciuta di Leonardo, si dipana il percorso espositivo incentrato proprio sul paesaggio in cui si intravedono già il profondo interesse verso la natura, la fascinazione per l’acqua, le ricerche in campo geologico e cartografico.


img

PRATO
Il Museo del Tessuto di Prato dedica a Leonardo da Vinci fino al 26 maggio 2019 una mostra dal titolo Leonardo da Vinci, l’ingegno, il tessuto, che evidenzia l’interesse, la sensibilità e l’ingegno dell’artista nello studio e nella messa a punto di dispositivi e macchine per la produzione di tessuti, una delle attività economiche preponderanti del tempo.
L’iniziativa vuole essere un efficace strumento di comprensione e divulgazione dei progetti leonardeschi attraverso ricostruzioni 3d, apparati multimediali e modelli in scala, e anche un’occasione per valorizzare l’importanza dell’ingegneria meccanica applicata all’industria tessile.



 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Carte da gioco. La collezione di Andrea Vietti
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Leonardo da Vinci 3D
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Leonardo in Francia. Disegni di epoca francese dal Codice Atlantico
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Leonardo. La Madonna Benois dalle collezioni dell’Ermitage
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Leonardo e i suoi libri. La biblioteca del Genio Universale
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’eterna musa. L’universo femminile tra ‘800 e ‘900
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Preraffaelliti. Amore e desiderio
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Balla Boccioni Depero. Costruire lo spazio del Futuro
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Fortunato Depero. Dal sogno futurista al segno pubblicitario
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Biennale d’Arte 2019. 58ª Esposizione Internazionale d’Arte
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Pensatevi liberi. Bologna Rock, 1979
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Cinema in bikini. Italiani al mare: manifesti 1949-1999
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Rock’n’roll Is A State Of The Soul
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Pop-App. Scienza, arte e gioco nella storia dei libri animati dalla carta alle app
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’arte del gol. Pittura, scultura, fotografia e il gioco più bello del mondo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Piccoli tasti, grandi firme. L’epoca d’oro del giornalismo italiano (1950 – 1990)
Leggi tutto...
 
i 5arte antica

L’Italia del Rinascimento. Lo splendore della maiolica

Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Urania Casa d’Aste. Successo per i maestri del fumetto italiano
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Leonardo da Vinci 3D
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Aste Bolaffi. Oltre 5 milioni per le monete
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Un coniglio da 91 milioni di dollari
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Casa d’Aste Phillips. Orologi da record all’asta di maggio
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Liu Bolin-Visible Invisible
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Anthropocene - Edward Burtynsky - Jennifer Baichwal - Nicholas de Pencier
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Roma nella camera oscura. Forografie della città dall’ottocento ad oggi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
100.000 visitatori per Verrocchio
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
35º Congresso Internazionale di Storia dell’Arte
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L'Antico e le Palme
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La Collezione Cavallini Sgarbi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
East Market Milano
Leggi tutto...