I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Ritorno a Firenze

Eccezionale e temporaneo ritorno in Italia per la lunetta dell’artista fiorentino. Al Museo Nazionale del Bargello, fino al 8 aprile 2018


img
GIOVANNI DELLA ROBBIA (Firenze 1469 - 1529/1530) Resurrezione di Cristo - 1520 - 25 circa - terracotta invetriata - New York, Brooklyn Museum


Dopo l’esposizione alle grandi mostre presso il Museum of Fine Arts di Boston e la National Gallery di Washington tra 2016 e 2017, approda a Firenze un capolavoro che ha lasciato l’Italia nel lontano 1898: la lunetta con la Resurrezione di Giovanni della Robbia. Il Museo Nazionale del Bargello, dove si conserva la maggiore raccolta al mondo di sculture realizzate in terracotta invetriata dai Della Robbia, la presenta al pubblico in una mostra aperta fino all’8 aprile 2018. Commissionata probabilmente intorno al 1520 da Niccolò di Tommaso Antinori (1454-1520), che dette inizio alla fortuna imprenditoriale di questo antichissimo casato fiorentino, la lunetta è di dimensioni monumentali (cm 174,6 x 364,5 x 33) e resta oggi uno dei più notevoli esempi della produzione di Giovanni della Robbia (Firenze 1469-1529).



Figlio di Andrea e insieme a lui continuatore della bottega del nonno Luca, Giovanni si indirizzò verso una produzione contraddistinta da una maggiore esuberanza decorativa e cromatica, come appare proprio da questo straordinario esemplare, rimasto per quasi quattro secoli nella sua ubicazione originaria, la prestigiosa Villa Le Rose costruita fuori le mura di Firenze quale residenza di campagna e sede, già in antico, di produzione vinicola. La lunetta raffigura il Cristo risorto, con il committente Antinori in ginocchio alla sua destra e i soldati attorno al sepolcro, secondo l’iconografia tradizionale: il tutto su un articolato sfondo di paesaggio e all’interno di una fastosa cornice di frutti e fiori popolata da piccoli animali. 
L’opera venne acquistata nel 1898 da Aaron Augustus Healy (1850-1921), personaggio chiave della Brooklyn di fine Ottocento, importante uomo d’affari, presidente del Brooklyn Institute of Arts and Sciences per venticinque anni, ma anche esperto collezionista e generoso mecenate. Healy, che portò a New York la lunetta per donarla al Brooklyn Museum, la riaccompagna idealmente oggi a Firenze, con una spettacolare presenza ‘in effigie’: altro capolavoro concesso in prestito dallo stesso museo americano è infatti il Ritratto di Aaron Augustus Healy dipinto da John Singer Sargent nel 1907. Nel  2016 Marchesi Antinori ha generosamente finanziato il complesso restauro della lunetta, e il suo eccezionale e temporaneo ritorno in Italia.


•LA MOSTRA: “Da Brooklyn al Bargello: Giovanni della Robbia, la lunetta Antinori e Stefano Arienti” - FIRENZE, Museo Nazionale del Bargello - fino al 8 aprile 2018 - INFO: Tel. 055.2388606 - www.bargellomusei.beniculturali.it

 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Raffaello e l’eco del mito
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Da Brooklyn al Bargello: Giovanni della Robbia, la lunetta Antinori e Stefano Arienti
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La collezione Cavallini Sgarbi. Da Niccolò dell’Arca a Gaetano Previati. Tesori d’arte per Ferrara
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Pompei@Madre. Materia Archeologica
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Il Tesoro di Antichità. Winckelmann e il Museo Capitolino nella Roma del Settecento
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Traiano. Costruire l’impero, creare l’Europa
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Giambattista Piranesi. Il sogno della classicità
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Maria Teresa e Trieste. Storia e culture della città e del suo porto
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Monet Experience
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
René Paresce. Italiani a Parigi. Campigli, de Chirico, de Pisis, Savinio, Severini, Tozzi” Orozco, Rivera Y Siqueiros
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La Rivoluzione Russa. Da Djagilev all’astrattismo (1898 - 1922)
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Frida Kahlo. Oltre il mito
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Kerouac. Beat Painting
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Ettore Sottsass. Oltre il design
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Una Rivoluzione a Fumetti
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
The Pink Floyd Exhibition: Their Mortal Remains
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Revolution. Musica e ribelli 1966-1970 – Dalla Londra dei Beatles a Woodstoc
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Bike Passion. Dagli Album Campari una storia a due ruote
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Ricerche di stile. Gli Archivi Mazzini a Palazzo Tozzoni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Ninja e Samurai. Magia ed estetica BUSHI parte II
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Intervista a Massimo Minini
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
ARTE FIERA 2018 A Bologna
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Museo Italiano dell'Ebraismo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Museo Capodimonte
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
BRAFA 2018.
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
COS-MO - Comics&Games Modena
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Arezzo Classic Motors
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Asta libraria antiquaria
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Luca Macauda - Ciane
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Antiqua 2018. Mostra Mercato di Arte Antica
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
East Market Milano
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
VI Milano Map Fair
Leggi tutto...