I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Ritorno a Firenze

Eccezionale e temporaneo ritorno in Italia per la lunetta dell’artista fiorentino. Al Museo Nazionale del Bargello, fino al 8 aprile 2018


img
GIOVANNI DELLA ROBBIA (Firenze 1469 - 1529/1530) Resurrezione di Cristo - 1520 - 25 circa - terracotta invetriata - New York, Brooklyn Museum


Dopo l’esposizione alle grandi mostre presso il Museum of Fine Arts di Boston e la National Gallery di Washington tra 2016 e 2017, approda a Firenze un capolavoro che ha lasciato l’Italia nel lontano 1898: la lunetta con la Resurrezione di Giovanni della Robbia. Il Museo Nazionale del Bargello, dove si conserva la maggiore raccolta al mondo di sculture realizzate in terracotta invetriata dai Della Robbia, la presenta al pubblico in una mostra aperta fino all’8 aprile 2018. Commissionata probabilmente intorno al 1520 da Niccolò di Tommaso Antinori (1454-1520), che dette inizio alla fortuna imprenditoriale di questo antichissimo casato fiorentino, la lunetta è di dimensioni monumentali (cm 174,6 x 364,5 x 33) e resta oggi uno dei più notevoli esempi della produzione di Giovanni della Robbia (Firenze 1469-1529).



Figlio di Andrea e insieme a lui continuatore della bottega del nonno Luca, Giovanni si indirizzò verso una produzione contraddistinta da una maggiore esuberanza decorativa e cromatica, come appare proprio da questo straordinario esemplare, rimasto per quasi quattro secoli nella sua ubicazione originaria, la prestigiosa Villa Le Rose costruita fuori le mura di Firenze quale residenza di campagna e sede, già in antico, di produzione vinicola. La lunetta raffigura il Cristo risorto, con il committente Antinori in ginocchio alla sua destra e i soldati attorno al sepolcro, secondo l’iconografia tradizionale: il tutto su un articolato sfondo di paesaggio e all’interno di una fastosa cornice di frutti e fiori popolata da piccoli animali. 
L’opera venne acquistata nel 1898 da Aaron Augustus Healy (1850-1921), personaggio chiave della Brooklyn di fine Ottocento, importante uomo d’affari, presidente del Brooklyn Institute of Arts and Sciences per venticinque anni, ma anche esperto collezionista e generoso mecenate. Healy, che portò a New York la lunetta per donarla al Brooklyn Museum, la riaccompagna idealmente oggi a Firenze, con una spettacolare presenza ‘in effigie’: altro capolavoro concesso in prestito dallo stesso museo americano è infatti il Ritratto di Aaron Augustus Healy dipinto da John Singer Sargent nel 1907. Nel  2016 Marchesi Antinori ha generosamente finanziato il complesso restauro della lunetta, e il suo eccezionale e temporaneo ritorno in Italia.


•LA MOSTRA: “Da Brooklyn al Bargello: Giovanni della Robbia, la lunetta Antinori e Stefano Arienti” - FIRENZE, Museo Nazionale del Bargello - fino al 8 aprile 2018 - INFO: Tel. 055.2388606 - www.bargellomusei.beniculturali.it

 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
I preziosi e antichi esemplari di tsuba della collezione di Gethin Evans
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La Roma dei Re. Il racconto dell’Archeologia
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
“Tintoretto 1519-1594” e “Il giovane Tintoretto”
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Da Tiziano a Van Dyck. Il volto del ‘500
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Berengario da Carpi. Il medico del Rinascimento
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Printing R-Evolution 1450-1500. I cinquant’anni che hanno cambiato l’Europa
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Meravigliose Avventure. Racconti di viaggiatori del passato
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Carlo Carrà
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Courbet e la natura
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Arte e Magia. Esoterismi nella pittura europea dal Simbolismo alle Avanguardie Storiche
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Da Magritte a Duchamp 1929: Il Grande Surrealismo dal Centre Pompidou
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Marina Abramović. The Cleaner
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Warhol&Friends. New York negli anni ‘80
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Un’estate di aste
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Ferrari F12TdF “Special Edition” in asta
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Storie di Moda. Campari e lo stile
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Vero o falso? Le figurine sotto la lente d’ingrandimento della scienza”
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Pixar. 30 anni di animazione
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
CAMERA POP. La fotografia nella Pop Art di Warhol, Schifano & Co
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Willy Ronis. Fotografie 1934 - 1998
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Ferdinando Scianna. Il viaggio il racconto la memoria
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Giocattoli del Novecento alla Fiera di Verona
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mercanteinfiera a Parma. Dove l’insolito fa rima con lo stile
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Carta Canta a Reggio Emilia
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
100%Italia: 100 anni di capolavori
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Margherita Sarfatti. Segni. colori e luci di Milano
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Antonio Ligabue. L'uomo, il pittore
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Librerie Antiquarie di Montagna. Mostra Mercato Internazionale
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Romics. Festival Internazionale del fumetto, animazione, cinema e games
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L'Antiquariato di Villa Castelbarco
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Il Meglio di Millennium. Mostra scambio di auto, moto e accessori d'epoca
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Fiera Mercato Minerali Fossili Bigiotteria
Leggi tutto...