I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Investire in giocattoli, meglio che in banca!

A Verona, il 18 febbraio 2018, Borsa Scambio di Giocattoli


img

Meglio investire i nostri risparmi nei bot o in borsa? Nel mattone o nei cct? Con l’aria di crisi che soffia forte, le elezioni alle porte e l’instabilità diventata ormai la regola quotidiana, forse è davvero meglio investire nella bellezza e nelle passioni. Più genuine, appaganti, sincere. Veri “investimenti alternativi” perché da anni il valore dell’oggettistica è in costante aumento. Fra questi, i giocattoli, le bambole, i cavalli a dondolo e i modelli di valore. Vedremo tutto questo con ottime occasioni d’acquisto alla più antica fra le manifestazioni di questo colorato comparto: la Borsa Scambio Giocattoli e Modelli d’Epoca, domenica 18 febbraio 2018 alla Fiera di Verona.


img


Forte di un’esperienza iniziata nel lontano 1980, anno della sua prima edizione, la rassegna scaligera richiama 230 espositori italiani e stranieri che invaderanno pacificamente il Centro Congressi di Veronafiere. Così, per una volta, il centro congressi sarà riservato al gioco con automi, teatrini, marionette, bambole, automodelli, trenini e ogni ben di dio in campo collezionistico. Dalle 10 alle 16 l’ingresso al pubblico sarà gratuito per favorire acquisti e scambi rapidi, per appagare ricerche certosine del pezzo mancante. Dunque tutti a caccia di Dinky Toys, Marklin, bambole Armand Marseille, giocattoli Bing, Distler, Lehman, Tippco, senza trascurare i francesi Joustra e Jep e le italiane Marchesini, Cardini, Ventura, Ingap e Sommavilla. Se ne vedranno delle belle fra le bambole in celluloide, materia plastica inventata negli USA da Wesley Hyatt nel 1868 e i soldatini sciupafemmine. Ci saranno anche i più economici penny toys (giocattolini che allora si acquistavano con un penny). In ascesa giocattoli di latta e automodelli da competizione (rally, gran premi, corse in salita), perfette nelle loro decals, l’ideale per iniziare una collezione a pochi soldi, ma sicuri che darà buoni frutti in un futuro prossimo. Un’occasione per un investimento davvero speciale e un balsamo per il nostro cuore di collezionisti. 



img


 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Mantova Libri Mappe Stampe
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’ottocento e il mito di Correggio
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Gemito. Dalla scultura al disegno
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Bernardino Ramazzini (1633 - 1714). Primo medico del lavoro
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Monet e gli Impressionisti. Capolavori dal Musée Marmotton Monet, Parigi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Marc Chagall “anche la mia Russia mi amerà”
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Napoli Liberty
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Banksy a visual protest
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Franco Guerzoni. L’immagine sottratta
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Marina Abramović /Estasi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Capa in color
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Cultissimi - Mitissimi - Bellissimi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’impronta del reale. William Henry Fox Talbot. Alle origini della fotografia
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Per Gioco. La collezione dei giocattoli antichi della Sovrintendenza Capitolina
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Amazing. 80 (e più) anni di supereroi Marvel
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Diario di viaggio. Luigi d’Arco e i naturalisti dell’800
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Il mercato dell’arte al tempo del Coronavirus
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Antiquaria Padova riapre la stagione fieristica 
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
LUTTO NEL MONDO DELL’ARTE  La scomparsa di Philippe Daverio
Leggi tutto...