I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Il maestro della risata

Alla Galleria Nazionale D’Arte Moderna e Contemporanea di Roma, dal 11 aprile al 4 giugno


img
PARTICOLARE DI: Steno e Monicelli. Archivio Vanzina


Regista tra i più prolifici ed eclettici del panorama italiano, insieme a Monicelli, Risi e Comencini, Stefano Vanzina, in arte Steno, è tra i padri della cosiddetta commedia all’italiana, nettamente diversa dalla “commedia rosa” tanto in voga negli anni ’50, perché basata su una scrittura schiettamente legata alla realtà. Sarà dedicata a lui, in occasione del centenario della nascita (19 gennaio 2017), la mostra “Steno, l’arte di far ridere. C’era una volta l’Italia di Steno.



E c’è ancora” che si inaugurerà mercoledì 12 aprile alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea di Roma dove rimarrà fino al 5 giugno. Steno fu maestro nell’accostare nei suoi film situazioni comiche tipiche della commedia tradizionale a una pungente e talvolta amara satira di costume che rifletteva perfettamente l’evoluzione della società italiana alle soglie, durante e dopo il boom economico. Attraverso materiale inedito di famiglia, grazie ai figli Enrico e Carlo Vanzina, con la collaborazione degli archivi Studio EL Cinecittà, Latitudine, Istituto Luce e Cineteca di Bologna, la mostra ricostruirà la storia professionale e privata di uno dei più poliedrici registi italiani: dall’infanzia fino all’ultima opera cinematografica. Un percorso fatto di fotografie, cimeli, carteggi, testimonianze dei tanti attori con i quali ha lavorato: da Totò ad Aldo Fabrizi, da Alberto Sordi a Vittorio De Sica, dalla coppia Tognazzi-Vianello a quella Franchi-Ingrassia, da Renato Pozzetto a Diego Abatantuono, da Mariangela Melato a Monica Vitti, da Enrico Montesano a Gigi Proietti, tra i protagonisti dell’indimenticabile film cult “Febbre da Cavallo”..

img
PARTICOLARE DI: Steno con Bud Spencer e Giorgio Bracardi. Banana Joe. 1989. Archivio Vanzina

La parte multimediale, con le immagini salienti del cinema di Steno, sarà curata dai fratelli Vanzina, mentre le interviste saranno a cura di Farm Studio Factory, che produrrà il documentario “Steno”. Un film documentario che punta a ricostruire la vita lavorativa del regista attraverso interviste e materiali sia video che fotografici inediti delle sue opere più significative. L’esposizione, impostata sulla base del Diario futile, una vera e propria opera pop in cui Steno incollava ritagli di giornale, vignette, appunti e foto dei collaboratori, tratterà la filmografia del regista contestualizzandone il periodo storico, sociale e culturale in cui ha operato. Ci saranno continui parallelismi con il cinema dell’infanzia e degli esordi (il cinema comico) e la nascita della commedia all’italiana, inserendovi non solo le riviste umoristiche (“Marc’Aurelio” in primis), ma anche attori, sceneggiatori e registi che hanno fatto la storia del cinema italiano.

img
PARTICOLARE DI: Carlo ed Enrico Vanzina sul set di Letto a tre piazze con Totò e Peppino De Filippo. 1960. Archivio Vanzina

•LA MOSTRA:  “Steno, l’arte di far ridere. C’era una volta l’Italia di Steno. E c’è ancora” - ROMA, Galleria Nazionale D’Arte Moderna e Contemporanea - dal 11 aprile al 4 giugno - INFO:  06.32298221- http://lagallerianazionale.com/

 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Mutina Splendidissima. La città romana e la sua eredità
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Tiepolo segreto
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
On the Road. Via Emilia 187 a.C. - 2017
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’ultimo Caravaggio. Eredi e nuovi maestri. Napoli, Genova e Milano a confronto (1610 – 1640)
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Le trame di Giorgione
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
I volti della Riforma. Lutero e Cranch nelle collezioni medicee
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Realismo Magico. L’incanto nella pittura italiana degli anni Venti e Trenta
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Da De Nittis a Gemito. I napoletani a Parigi negli anni dell’Impressionismo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Revolutija. Da Chagall a Malevich  da Repin a Kandinsky
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
México “La Mostra Sospesa” Orozco, Rivera Y Siqueiros
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Picasso. Capolavori dal Museo Picasso di Parigi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Adrian Paci. Di queste luci si servirà la notte
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Artisti all’opera. Il Teatro dell’Opera di Roma sulla frontiera dell’arte da Picasso a Kentridge 1880-2017
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Vero Amore. Pop Art italiana dalle collezioni della GAM
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Divina creatura - Il riflesso della moda femminile nelle arti del secondo Ottocento
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Giansone. Sculture da indossare
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Tessuto e ricchezza a Firenze nel Trecento. Lana, seta, pittura
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Voglia d’Italia. Il collezionismo internazionale nella Roma del Vittoriano
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Leopoldo de’ Medici principe dei collezionisti
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Il segno dell’Ottocento. Disegno italiano a Verona
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
James Nachtwey. Memoria
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
World Press Photo 2017
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Presepe di Ghiaccio a colori
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
“100 Presepi” a Roma
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
MIAs  Mid-career Italian Artists
Leggi tutto...