I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Italian Fine Art – BergamoAntiquaria

La Fiera di Bergamo apre il sipario sui capolavori dell’Antiquariato e dell’Arte italiana


img
Coghetti particolare dopo il Restauro 


Tutto pronto alla Fiera di Bergamo per la nuova edizione di Italian Fine Art – BergamoAntiquaria, mostra mercato allestita firmata da Ente Fiera Promoberg. Dal 14 al 22 gennaio 2017 su 13mila metri quadrati del polo fieristico saranno in mostra i capolavori dell’Antiquariato e dell’Arte italiana, grazie alla partecipazione di 107 tra le più prestigiose Gallerie antiquarie italiane e 9 restauratori di varie tecniche e discipline artistiche. Negli anni l’appuntamento di Bergamo si è consolidato quale evento di riferimento per gli operatori e i collezionisti di tutto il Nord Italia e in parte dall’estero. In arrivo anche 31 importanti buyer provenienti da undici diverse nazioni straniere (dieci europee più gli Emirati Arabi). 

Tra le novità spicca la partnership avviata da Promoberg con l’Accademia Carrara, la più elevata espressione museale della città di Bergamo. A testimonianza di ciò, e volendo confermare concretamente il proprio contributo all’arte e alla cultura, Promoberg ha sostenuto i lavori di revisione del restauro che hanno riportato agli antichi splendori l’“Assunzione della Vergine” (a lato un particolare), importante opera di proprietà della Carrara realizzata da Francesco Coghetti quale studio preparatorio per l’affresco dell’abside della cappella di villa Gallarati Scotti a Oreno di Brianza. Il pubblico avrà quindi il grande piacere di vedere esposto per la prima volta il monumentale cartone (metri 6x3), dopo le diverse fasi della complessa operazione di restauro.  

Si potranno inoltre ammirare alcuni capolavori conservati nelle Collezioni d’Arte della Banca Popolare di Bergamo e della Fondazione Credito Bergamasco, che anche quest’anno rinnovano il sostegno alla manifestazione in qualità di Main Sponsor. Gli spazi della Fiera di Bergamo si trasformano per il pubblico in un emozionante viaggio artistico, storico e culturale che include anche una delle tre tappe italiane della Mostra itinerante omaggio nel 55º anniversario della morte dell’artista Mario Sironi. La “mostra nella mostra” permetterà di ammirare 50 opere realizzate dall’artista tra il 1920 e il 1960 e “Forme plastiche nello spazio”, una delle pochissime opere futuriste di Mario Sironi esposta anche alla Biennale di Venezia del 1962.

Ci sarà il meglio dell’antiquariato e dell’arte italiana in genere nelle sue varie forme. Tra le migliaia di opere - dipinti, arredi, sculture, maioliche, porcellane, gioielli e tantissimi altri oggetti d’Arte, alcuni dei quali inediti la “Madonna col Bambino”, realizzata da Francesco Prata da Caravaggio in epoca Cinquecentesca e la suggestiva tela degli anni ottanta del XVI secolo raffigurante “Festa a corte con convito all’aperto” del Toeput - detto anche Ludovico Pozzoserrato - pittore fiammingo naturalizzato italiano, attivo in Veneto ed in particolar modo a Treviso. Tra le opere del Novecento, “Sorelle” di Contardo Barbieri, vincitore del Premio Medaglia d’oro all’Esposizione Internazionale d’Arte Barcellona nel 1929 e “Tre Cavalli” dell’artista, scultore, pittore, incisore italiano Marino Marini. 

La scultura è protagonista con diverse proposte tra cui il modello da scultore in calcare duro di busto umano, in posizione di adorazione, realizzato secondo linee di sorprendente sensibilità estetica (XXX Dinastia/Epoca Tolemaica, 380/30 a.C.), la Scultura in marmo bianco raffigurante due fanciulli, firmata e datata 1853 o la Pantera, realizzata in metallo patinato su marmo e firmata D H CHIPARUS (Francia, 1925). In esposizione anche prestigiosi esempi di arredi antichi, come il Canterano a cassettiera della fine XVII inizio XVIII secolo e il bel cassettone a “demi-lune” con sportelli laterali e cassetti senza traverse, eseguito alla fine del ‘700 da un’eccellente ebanista attivo nell’Italia settentrionale e proveniente dagli arredi di Kensington Palace a Londra, proprietà del Principe George duca del Kent.

.


 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
L’Italia prima dei cellulari - La moneta telefonica dal 1880 ad oggi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Taddeo Di Bartolo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Raffaello
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Ulisse l’Arte e il Mito
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Sfida al Barocco. Roma Torino Parigi 1680 - 1750
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Michelangelo e i Medici attraverso le carte dell’archivio Buonarroti
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’atelier di Leonardo e il Salvator Mundi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Migrating Objects: arte dall’Africa,dall’Oceania e dalle Americhe nella Collezione Peggy Guggenheim
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Carlo Fornara e il Divisionismo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Storie del Novecento in Toscana
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Jim Dine
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La collezione Farina. Arte e Avanguardia a Ferrara 1963-1993
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Tomás Saraceno. Aria
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Giannetto Cimurri: il masseur e le bici dei suoi campioni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mode nel mondo: i vestiti raccontano la vita dei popoli
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Alberto Sordi 1920 – 2020
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Jacques Henri Lartigue
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Helmut Newton. Works
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Uniform into the work/out of the work. La divisa da lavoro nelle immagini di 44 fotografi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Finarte. Il 2019 si chiude con una crescita del +40%
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Ponte casa d’Aste. Un anno da record per l’arte moderna e contemporanea
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Leonardo filatelista a Torino
Leggi tutto...