I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Sulla carta i piani di Napoleone
La prima Campagna d’Italia di Bonaparte nella carta geografica di Bacler d’Albe, a Roma, Museo Napoleonico, fino al 4 novembre

img

Composta da sei grandi tavole raffiguranti l’Italia settentrionale e centrale, la Carte générale du théâtre de la guerre en Italie et dans les Alpes di Louis Albert Ghislaine Bacler d’Albe è pervenuta al Museo Napoleonico nel 2005, a seguito della generosa donazione del Conte Pompeo Campello, discendente da Maria Bonaparte Campello. Il Museo Napoleonico la espone per la prima volta fino al 4 novembre prossimo. Disegnatore, cartografo, pittore di battaglie, Bacler d’Albe lavorò al seguito di Napoleone dal 1796 al 1814, diventando nel 1804 capo del suo bureau topographique. Fu uno dei pochi collaboratori ad essere ammesso alle riunioni strategiche dell’Imperatore: dotato di grande intuito, a lui era affidato il compito di raccogliere e organizzare tutta la documentazione topografica necessaria per le campagne militari. La grande stima che Napoleone nutrì per Bacler d’Albe è confermata da un passo del suo testamento, in cui egli raccomandò che il figlio usasse per la propria formazione proprio le carte di Bacler d’Albe. L’ambizioso progetto della Carte générale du théâtre de la guerre en Italie et dans les Alpes, del resto, fu voluto da Napoleone stesso: riunire un territorio vasto come l’Italia centro settentrionale in un’unica carta, indispensabile strumento di natura strategica e politica. La realizzazione delle sei tavole si protrasse per circa quattro anni, dal 1798 al 1802, con un’interruzione causata dal ritorno degli Austriaci a Milano, nell’aprile 1799: in fuga verso Parigi, Bacler d’Albe, attaccato dalle truppe austro-russe, perse quasi tutti i suoi materiali (che furono riconsegnati con la Pace di Lunéville dopo la seconda Campagna d’Italia) e poté riprendere la pubblicazione dell’opera solo in un secondo tempo.  La Carte d’Italie è uno dei massimi risultati della cartografia d’inizio Ottocento. Le carte appaiono innovative anche per numerosi elementi di carattere strettamente tecnico: la resa delle montagne ottenuta attraverso una serie di giochi di ombre - testimonianza della formazione artistica di Bacler d’Albe -, la precisione nel rendere le vie di comunicazione e i confini dipartimentali e cantonali, la localizzazione delle divisioni dell’armata francese sul territorio italiano con il riferimento ai generali che ne erano a capo. L’esposizione, corredata da una serie di incisioni che ripercorrono i momenti principali delle campagne di Napoleone in Italia, presenta le sei carte ricomposte in un’unica parete, in un particolare allestimento che consentirà allo spettatore di coglierne sia il carattere di testimonianza storica e geografica che quello più specificamenteartistico.

 

•LA MOSTRA: “Carte d’Italie. La prima campagna d’Italia di Napoleone Bonaparte nella carta geografica di Bacler d’Albe” - ROMA,  Museo Napoleonico - fino al 4 novembre - INFO: Tel.  06.0608 - www.museonapoleonico.it


 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Carissimo lettore e abbonato di Collezionare
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mercanteinfiera torna ad ottobre
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La Galleria Borghese di Roma non si ferma
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
BUONGIORNO CERAMICA! 2020 "Edizione Straordinaria" 
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La fioritura del glicine a Villa Bardini in diretta attraverso una webcam 
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Fondazione Nicola Trussardi - Viaggi Da Camera
Leggi tutto...
 
i 5arte antica

La Pinacoteca di Brera e Haltadefinizione

Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Uffizi Decameron in rete: arte, cultura e svago nelle case di tutti
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
“Art-Delivery" Video e approfondimenti sulle Opere Trevigiane
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Il Castello di Rivoli apre COSMO DIGITALE
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Palazzo Medici Riccardi propone - Il Palazzo enigmistico 
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Villa Carlotta si risveglia
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Il Forte di Bard porta l’arte a casa vostra
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
CAMBI CASA D'ASTE. Asta benefica per l'Ospedale Luigi Sacco di Milano  
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
2 minuti di MAMbo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
I Progetti Digitali di Palazzo Grassi e Punta della Dogana  
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
BEATLES Venduto a 910 mila dollari il manoscritto di "Hey Jude"   
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Grafica & Libri in asta da Gonnelli Casa d’aste 
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
“TRIBUTE TO ITALY” Il famoso fotografo Steve McCurry omaggia l’Italia 
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Christian Dior 70 anni di Alta Moda in un tour virtuale
Leggi tutto...
 
i 5arte antica

Casa Testori - In viaggio con la fantasia, grazie al potere dell’arte 

Leggi tutto...
 
i 5arte antica

#IoRestoinItalia, appello dell'Associazione Dimore Storiche Italiane

Leggi tutto...
 
i 5arte antica
FINARTE Asta di Grafica e Multipli d'Autore
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
GALLERIE UFFIZI di Firenze – Una passeggiata tra i capolavori
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
FASE 2 Le Gallerie d’arte chiedono risposte chiare
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Il ricordo di Germano Celant. Scomparsco il grande grande critico
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Musei e mostre online
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
I Film della nostra Vita
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
GLASS-NOST - social reality digital club
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
MOSTRE E MUSEI ai blocchi di partenza 
Leggi tutto...