I cookies servono a migliorare i servizi che offriamo e a ottimizzare l'esperienza dell'utente. Proseguendo la navigazione accetti di ricevere tutti i cookies del sito.    Informativa
 

.

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
In ricordo di “Faber”
Un’esposizione multimediale e interattiva al Museo dell’Ara Pacis di Roma rende omaggio a Fabrizio de Andrè
img
1970. Fabrizio ai Bagni Tre Pini, a Genova, all'epoca de "La buona novella" (foto Mimmo Dabbrescia - particolare)

Anche Roma, dopo Genova e Nuoro, rende omaggio a Fabrizio De André ospitando, fino al 16 maggio 2010 negli spazi espositivi del Museo dell’Ara Pacis, “Fabrizio De André. La mostra” l’esposizione multimediale che ne racconta la vita, la musica, le passioni che lo hanno reso unico e universale interprete e in alcuni casi anticipatore, dei mutamenti e delle trasformazioni della contemporaneità.
Attraverso la narrazione virtuale, multimediale e interattiva viene proposta al pubblico un’esperienza emozionale, attraverso cui ognuno potrà mettersi in relazione con l’universo di “Faber”.
Sourcerer! PHP Debugging
PHP Code
1$spath="201003/11deandre";$stitle="Fabrizio De Andre";
2$singletitles="1=Fabrizio De Andre’ impara a suonare la chitarra durante una vacanza in Sardegna, Natale 1955-56 (archivio Fondazione Fabrizio De Andre’ Onlus) |2=PFabrizio De Andre’ all'epoca de "La buona novella", 1969-70 (foto Barbara Rombi Serra)|3=Una caricatura di Walter Molino apparsa su Grand Hotel nel 1971 (archivio Claudio Sassi)|4=Fabrizio De Andre’(quarto da sinistra) col fratello Mauro (primo da sinistra), la madre Luisa (seconda da destra), amici e contadini in Val Ciresa nel 1948 (archivio Fondazione Fabrizio De Andre’ Onlus)|5=FFabrizio De Andre’ e il figlio Cristiano a Boccadasse, 1976 (archivio Rizzoli)|6=Fabrizio De Andre’ all'epoca di "Non al denaro non all'amore ne’ al cielo", primi anni Settanta (archivio Mondadori)";
3include("templates/ja_purity/sphoto.php");
4; $_src_php_succes = 1;
PHP Error
To hide this error, turn off PHP Debugging in the Sourcerer! plugin parameters.More about Sourcerer!

 La mostra affronta i grandi temi della poetica di De Andrè: la società del benessere e il boom economico degli anni ‘60, gli emarginati e i vinti, la libertà, l’anarchia e l’etica, gli scrittori e gli chansonniers, le donne e l’amore, la ricerca musicale e linguistica, l’attualità nella cronaca, i luoghi rappresentativi della sua vita; tutto ci trasmette la sua capacità di parlare al singolo ma di essere nel contempo universale, riconosciuto e amato dalle persone di ogni genere e età. Sei schermi trasparenti allineati in prospettiva ottica raccontano altrettanti temi; un percorso interattivo racconta la produzione discografica di Fabrizio con una serie di piccoli pannelli che riproducono le copertine dei principali dischi di studio. Si potranno “incontrare” i personaggi delle canzoni di Fabrizio con tarocchi virtuali dentro cui appaiono trentuno personaggi che potranno essere scelti dal visitatore. Si potrà inoltre scegliere tra 25 immagini riprodotte su altrettante lastre di plexiglas che una volta posizionate, attiveranno proiezioni di immagini, filmati, ecc.
Molti anche gli oggetti esposti, come quelli tratti dalle scenografie originali dei concerti di Fabrizio: la sua postazione originale con microfono, leggìo, casse e una sedia su cui è appoggiata la sua giacca blu; le lampade e i fari della tournée de “Le nuvole”, tre delle sue chitarre originali e il suo prezioso mandolino genovese, e infine il pianoforte che campeggiava nel grande salone di Villa Paradiso e in molte sue foto giovanili.

•LA MOSTRA: “Fabrizio De Andrè”  - ROMA, Museo dell’Ara Pacis - fino al 16 maggio. INFO: Tel. 06.0608
 

Editoriale Tricolore srl, via Pasteur 2 - 42100 (RE)| tel. 0522.557893 | fax 0522.557825 | privacy
web:author

Articoli | Menu

i 5arte antica
Women. Un mondo in cambiamento
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
PhotoAnsa 2019
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Memoria e passione. Da Capa a Ghirri
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Rare pitture. Da Guercino a Mattia Preti a Palma il Giovane
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
La riscoperta di un capolavoro. Il Polittico Griffoni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
I marmi Torlonia. Collezionare capolavori
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Viaggio oltre le tenebre. Tutankhamon Real Experience®
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Giambattista Piranesi. Visioni di un architetto senza tempo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Tutankhamon: viaggio verso l’eternità
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Ligabue e Vitaloni. Dare voce alla natura
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
L’ultimo romantico
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Monet e gli Impressionisti. Capolavori dal Musée Marmotton Monet, Parigi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Banksy a visual protest
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Carla Accardi. Contesti
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Franco Guerzoni. L’immagine sottratta
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Disney. L’arte di raccontare storie senza tempo
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
A Bologna nasce il museo dei videogiochi
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Robot. The Human Project
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Argenti preziosi. Opere degli argentieri piemontesi del Settecento e dell’Ottocento 
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mogano Ebano Oro! Interni d’arte a Genova nell’Ottocento
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Stile Milano. Storie di eleganza
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Rinviato ad aprile il Mercanteinfiera
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
A Reggio Emilia tra libri antichi e prime edizioni
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Addio a Ulay, compagno storico di Marina Abramovic
Leggi tutto...
 
i 5arte antica
Mercanteinfiera torna ad ottobre
Leggi tutto...